google-maps-smartphone

Come cercare gli immobili con lo smartphone mapping

Cosa hanno in comune le bacchette cinesi e Google Maps?

Vediamo i criteri di una ricerca tecnologica.

Sembra semplice come bere un biccher d’acqua ma difficile come mangiare con le bacchette cinesi. Non so se hai mai provato a cercare immobili per investimento e non so come ti è andata. Ti dico questo perchè io c’ho provato ed ho perso mezza giornata e 10 euro di gasolio per non trovare NULLA. E’ stato in quel preciso momento che ho capito il lavoro che c’è dietro ad una agenzia immobiliare e quanto sia difficile trovare immobili “vergini” cioè che nessuno ha ancora preso come incarico di vendita. Ho capito anche che forse è più Facile mangiare con le Bacchette Cinesi.

questo è stato il PRIMO motivo che mi ha spinto ad inserire la Trading Class #2 intitolata “Agenzia o Fai da Te?” del Videocorso “DIVENTARE INVESTITORE IMMOBILIARE”.

nel video spiego il perchè sia conveniente dare una provvigione del 3% all’agenzia che propone in vendita l’immobile che cerchiamo, non solo per via della difficile ricerca ma per altri motivi anche più importanti che potrai vedere nel video.

Ma veniamo all’articolo del tema.

La ricerca degli immobili può essere fatta in DUE modi:

tramite portali immobiliari o direttamente sul campo.

La differenza qual’è?

Primo caso

Nel primo caso abbiamo la possibilità di trovare e scremare gli immobili adatti alle nostre tasche senza muoverci da casa. Ormai abbiamo tutti gli strumenti tecnologici per farlo.

successivamente andiamo a vederlo sul posto per farci un’idea del quartiere e di altri PUNTI DI INTERESSE.

Secondo caso

Nel secondo caso, andiamo direttamente sul posto alla cieca e quando vediamo cartelli di immobili in vendita, cerchiamo di capirne di più secondo il METODO che ti spiego di seguito.

Ci sono vari sistemi per acquisire immobili, dal “passaparola” allo “smartphone mapping”.

E’ un tipo di Ricerca combinata che utilizza la MAPPA di Google per trovare gli immobili che stai vedendo in quel momento.

Questo e’ il caso di Appartamenti e case in città tramite la ricerca visiva

mappa+google+smartphone

Quali sono i passi che facciamo?

  1. Andiamo in giro per alcuni quartieri della nostra città che riteniamo più idonei per la vendita facilitata degli immobili e quando vediamo cartelli con la scritta VENDESI su alcune case, facciamo uno screenshot della nostra posizione su Google Maps sullo smartphone e salviamo l’immagine con il titolo (es. via E. Montale), facciamo delle foto alla zona e alla casa dall’esterno e salviamole sempre con lo stesso titolo più un numero progressivo.
  2. Dopo aver selezionato alcuni immobili in vendita e che ci sembrano interessanti, riportiamo le foto e le immagini sul pc o notebook e li inseriamo in una TABELLA Anti-Pigrizia.

 

Ricerca case in campagna tramite la ricerca visiva e catastale

mappa+google+smatphone+catastale

In questo caso il procedimento più o meno è uguale perchè a volte si vogliono trovare dei casolari da sistemare velocemente e che al momento sembrano abbandonati o utilizzati solo come appoggio per le attività contadine.

Le case in campagna a differenza della case in città, dove se non c’è un cartello è difficile capire se un appartamento è in vendita, a meno che non suoniamo a tutti i campanelli dei palazzi, e non è certo nostra intenzione farlo, difficilmente troviamo cartelli con la scritta VENDESI perchè il proprietario, spesso un contadino, non pensa che quel casolare abbia valore e non vuole avere fastidi nel mostrare l’immobile alle persone, oppure avrà i suoi motivi.

Però molte volte capita che nemmeno lui sappia che ha l’intenzione di vendere finchè come si dice non gli mettiamo “la pulce nell’orecchio”.

Ma se non sappiamo chi è il proprietario come facciamo a rintracciarlo?

Dopo aver seguito i punti 1 e 2 della Ricerca per una casa in città, seguiamo il terzo punto facendo il Passo successivo.

Terzo punto: confrontiamo la mappa di Google con la Piantina Catastale.

Questo passo è ad esclusivo uso di un geometra o altro tecnico che faccia regolarmente operazioni catastali oppure possiamo andare sul Sito internet del Comune dove è ubicato l’immobile e scaricare le piantine catastali che quasi tutti mettono a disposizione del cittadino alla Sezione Ufficio Tecnico o Ufficio del Territorio, e confrontando la nostra mappa di Google dove abbiamo la posizione del casolare con il foglio catastale, (aiutandoci dai nomi delle stradine) individuiamo il nostro casolare.

Ma come facciamo a capire qual’è il foglio catastale che ci serve?

 Possiamo chiedere all’Ufficio Tecnico, indicando la via in cui è ubicato oppure come dicevo prima un po’ di pazienza nel guardare uno ad uno i fogli catastali digitali. Niente è facile lo sappiamo.

A questo punto dobbiamo scoprire il nome del proprietario. abbiamo TRE strade:

1.Andiamo all’Ufficio del Catasto (se c’è nella nostra città) e a pagamento ci fanno una Visura catastale per dirci chi è il proprietario di quel terreno e casolare. Con quel nome e cognome cerchiamo sulla guida telefonica (ammesso che sia inserito) o chiedendo in giro, e lo chiamiamo per chiedergli se vuole vendere la sua casa.

2.Andiamo dal geometra o da un nostro amico agente immobiliare e chiediamo se ci fa il favore di vedere chi è il proprietario. Il geometra non paga la Visura perchè ha una convenzione con il Catasto tramite l’Ordine dei Geometri mentre l’agente immobiliare ha un abbonamento annuale e ne può fare quante ne vuole di Visure.

3. Possiamo andare su vari siti dove a pagamento inserendo il numero di foglio catastale che abbiamo individuato con il confronto mappa di Google e fogli catastali scaricati dal sito del Comune (confronto tramite il nome delle strade) e la Particella del terreno o del fabbricato (il numeretto che c’è segnato sulla cartina), ci inviano il file con la visura catastale dove è indicato nome e cognome del proprietario, in modo che possiamo rintracciarlo sulla guida telefonica o chiedendo in giro.

Complicato? Beh, io non seguirei questa strada. Lasciamola fare all’investitore geometra che è più pratico.

Se non abbiamo l’amico geometra  e non vogliamo perdere tempo al Catasto o al Comune o non vogliamo spendere soldi per una visura online, o lasciamo perdere l’immobile (investitore da strapazzo) oppure esiste il METODO EMPIRICO e mai passato di Moda:

Chiediamo ai contadini dei terreni limitrofi chi è il proprietario di quel terreno. TUTTO QUI’!!!

Dopodichè facciamogli una telefonata.

Sembra un po’ laborioso ma non ci sono altre strade per trovare le case in campagna ma come tutte le cose è più FACILE a farsi che a DIRSI.

La cosa positiva è che possiamo veramente guadagnare molto da una sistemazione veloce e rivendita più di quanto immaginiamo.

cripto-investimenti

 

Le case in campagna non rispettano il mercato delle case in città che si basano sul parametro: stessa casa con medesime caratteristiche. Immaginiamo la vendita di un appartamento in un palazzo dove ci sono in vendita altri tre appartamenti. E’ ovvio che uno non può vendere a 150.000 euro l’appartamento del terzo piano quando quello del secondo l’ha appena venduto a 135.000 euro.

Le case in campagna si basano su altri fattori.

Conclusione.

In questo articolo abbiamo visto quali sono le diverse strade per trovare gli immobili in città ed in campagna e che attenzioni dobbiamo prestare alle une e alle altre.

Mi faresti cosa gradita se lasciassi un tuo commento. Grazie.

 

Un saluto da Franco Stabile amministratore di certeza-investimenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.